COMUNITÀ

Le sei Comunità Alloggio sono un servizio residenziale ed ospitano minori temporaneamente allontanati dalla famiglia:

L’intervento sui minori accolti in comunità ha come obiettivo quello di offrire al minore un ambiente sereno, dove trovare uno spazio personale di conoscenza e rielaborazione dei propri problemi.

L’organizzazione della comunità rispecchia il modello familiare e si caratterizza come luogo dove gli operatori conciliano gli aspetti di cura del bambino con gli aspetti normativi ed educativi.

La gestione delle comunità contempla: la presa in carico delle problematiche evolutive dei minori ospiti, il rapporto costante con le famiglie d’origine, con i Servizi Sociali e il Tribunale per i Minorenni, il lavoro di rete con gli specialisti, la formazione degli operatori.

Viene offerto, inoltre, per le situazioni previste da decreto del Tribunale per i Minorenni, un servizio di visite protette fra minori e familiari alla presenza di operatori specializzati.

Completano l’opera della Fondazione un servizio di semiconvitto dove vengono inseriti, su richiesta dei Servizi Sociali, minori con problemi familiari, a cui viene garantita accoglienza diurna dalle ore 8 alle ore 18, con frequenza scolastica, aiuto nello svolgimento di compiti e lezioni e spazio ludico.

COMUNITÀ EDUCATIVE

Comunità “Orizzonte”

È un alloggio per l’autonomia che nasce dalla volontà della Fondazione Istituto Buon Pastore di continuare ad offrire un affiancamento educativo a quelle ragazze che –in possesso di prosieguo amministrativo con decreto del Tribunale per i Minorenni- raggiunta la maggiore età, si affacciano alla vita adulta ma necessitano ancora di un periodo di sostegno per realizzare il proprio progetto di vita. La Mansarda si trova in via San Vittore 33, in pieno centro storico a Milano. La capienza massima è di tre ospiti dai 18 ai 21 anni.

Comunità “Traguardo”

Può ospitare 5 ragazze adolescenti dai 14 anni alla maggiore età, con possibilità di prosieguo amministrativo.
È l’unica comunità situata all’esterno della sede della Fondazione, in via San Vittore 33. Si propone come obiettivo fondamentale la spinta verso l’autonomia degli ospiti che, entro breve tempo, si confronteranno con le responsabilità della vita adulta.

Comunità “Orchidea”

Offre 7 posti ad adolescenti femmine dai 12 ai 14 anni.
Il progetto di comunità è volto a creare un clima di appartenenza, improntato al dialogo tra tutti i membri. Le educatrici affiancano le minori nella quotidianità, le sollecitano costantemente ad ampliare i loro interessi e a sviluppare il senso critico, calandosi nella complessità della realtà sociale che le circonda.
Molta attenzione viene, inoltre, posta alla rielaborazione delle problematiche delle ragazze, perché risulta fondamentale “dare significato” a quanto è loro accaduto per progettare un percorso futuro.

Comunità “Bucaneve”

La capacità ricettiva è di 8 posti – accoglie maschi e femmine dai 4 agli 11 anni.
L’eterogeneità delle età presenti richiede, da parte degli educatori, un’attenzione particolare affinché tutti i minori possano godere di spazi di ascolto privilegiati a seconda delle differenti necessità legate alla crescita. Attraverso il gioco e la cura quotidiana, si intende instaurare una relazione significativa con i bambini/e che consenta loro di sperimentare vera accoglienza ed accompagnamento per una graduale maturazione.

Comunità “Mughetto”

La capacità recettiva è di 5 posti – accoglie maschi e femmine dai 4 agli 11 anni.
L’eterogeneità delle età presenti richiede, da parte degli educatori, un’attenzione particolare affinché tutti i minori possano godere di spazi di ascolto privilegiati a seconda delle differenti necessità legate alla crescita. Attraverso il gioco e la cura quotidiana, si intende instaurare una relazione significativa con i bambini/e che consenta loro di sperimentare vera accoglienza ed accompagnamento per una graduale maturazione.

Comunità “Il Gabbiano”

È una Comunità familiare che ha come peculiarità la presenza di una coppia residente offrendo tutte le caratteristiche ed i ritmi di una famiglia. Accoglie un massimo di 6 minori di entrambi i sessi dai 4 agli 11 anni creando un clima di appartenenza e reciprocità, dove ogni bambino si sente atteso ed indispensabile.

Comunità “Fiordaliso”

Capacità ricettiva di 8 posti – accoglie maschi e femmine dai 7 ai 14 anni. Le figure educative cercano di porsi come modelli di riferimento per i minori attraverso una presenza attenta, disponibile e rispettosa dei loro tempi di ambientamento. Il lavoro educativo si snoda, pertanto, sia nel coinvolgimento degli ospiti in attività ludiche e ricreative per aiutarli ad esprimere emozioni e paure, sia una presenza discreta, ma vigile, durante i momenti di incontro con le famiglie d’origine. L’educatore deve riuscire a conciliare tra loro aspetti di protezione del minore e di recupero delle positive risorse familiari.

Comunità “Il Mondo”

Ha a disposizione 5 posti per accogliere i più piccoli a partire dai 9 mesi di età. Un’educatrice è membro della Fondazione e residente.
Per la sua peculiarità i piccoli giungono da situazioni traumatiche e senza la possibilità di una preparazione all’inserimento: l’educatore ha come compito primario l’accoglienza calorosa e rispettosa per ogni diversa situazione; la capacità di mettersi continuamente in gioco in una relazione che deve immediatamente garantire sicurezza ed affidabilità.

Un ponte verso casa

È un servizio semiresidenziale al quale accedono i minori, che – dopo aver concluso l’esperienza di un periodo di permanenza in comunità – rientrano in famiglia pur mantenendo la necessità di un supporto educativo. Viene garantita una accoglienza diurna dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle 18.30.